Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
20 mai 2001 7 20 /05 /mai /2001 10:10

 

 

Transmis par Umberto Benedetti

 

 

La Comunità di Base delle Piagge

 

Don Alessandro Santoro ha dato vita alla Comunità di Base delle Piagge quasi 17 anni fa, in un quartiere, le Piagge appunto,  allora veramente ai margini, in tutti i sensi: estrema periferia nord-ovest di Firenze, stretto tra l’Arno e la ferrovia da un lato e l’autostrada e l’aereoporto dall’altro; abitato dagli ultimi, dagli esclusi, dai senza voce,dagli indesiderabili; ancora oggi il reddito medio nel quartiere è di circa 650 euro mensili pro-capite.

Don Alessandro vi è andato a vivere su sua richiesta al Vescovo, abitando in un piccolo appartamento popolare e lasciandosi  via via avvicinare dalle persone, che lui negli anni, insieme alla  gente della Comunità, ha sempre accolto a braccia aperte.

 

Il cuore pulsante di questa realtà è il Centro Sociale, un prefabbricato che è "tutto": chiesa, scuola, luogo di riunioni e d’incontro; la porta sempre aperta. Oggi  presso la Comunità delle Piagge si fa la scuola per gli stranieri, è attivo il doposcuola ai bambini e ai ragazzi più grandi, la scuola informale per gli adulti italiani, qui si incontra il gruppo di volontari che va nel carcere di Sollicciano per incontrare i detenuti; alcuni di loro, in regime di semilibertà, svolgono un lavoro presso una delle cooperative della Comunità,dove  sono inserite anche  persone con disagi, mandati dai Servizi Sociali del Quartiere.

 

I l giovedì sera si legge e si riflette sulla Bibbia e la domenica mattina  la messa: le parole di Don Alessandro smuovono, inquietano, ti obbligano a farti domande, ma ti abbracciano anche,  e se vuoi, puoi riscoprire il senso vero, profondo, adulto, della speranza ; un cammino anche faticoso, per il quale occorre pazienza e persistenza. Qui da sempre le persone sono accolte per quello che sono, rivolgendosi a loro semplicemente per nome, cercando di non aggiungere mai alcun aggettivo (credente, non credente, ....bianco, nero………..).

Nel tempo è stata aperto un negozio di economie solidali, per i prodotti equo-solidali del territorio e dei Paesi del Sud del mondo.

 

Da anni, sulle colline del Mugello ai piedi degli Appennini, è nata una delle realtà più importanti della Comunità delle Piagge:  l’esperienza di Villore , che è una fattoria sociale, dove si producono olio e vino biologico e vari prodotti di trasformazione e anche casa di accoglienza per famiglie e, durante l’estate,  per i bambini del quartiere che non hanno la possibilità di andare in vacanza .

 

Dieci anni fa è nata l'esperienza del Fondo Retico e Sociale, microcredito di prossimità svincolato dal circuito bancario,ormai radicata nel territorio e dall'anno scorso è partito il progetto di costituzione di una Cooperativa finanziaria solidale e mutualistica che opererà sul territorio della provincia di Firenze.

Tutte le esperienze sono portate avanti, cercando di avere come punto di riferimento Don Milani e la sua testimonianza a Barbiana, proprio perché alle Piagge e a chi vi abita si possa Ridare la Parola e renderli così cittadini sovrani.

 

A parte pochissime persone, tutte le attività si sostengono con un volontariato diffuso.

 

Da sempre la Curia di Firenze ha considerato questa realtà, scomoda, "fastidiosa", proprio perché ha provato a  porsi davvero fuori dalle logiche di qualunque potere civile e religioso: la Comunità ha sempre cercato, pur nelle fatiche quotidiane,   la fedeltà al Vangelo, per chi ci crede, ma per tutti la fedeltà alla dignità della persona nel senso più alto della parola; per alcuni, tra i quali Don Alessandro, una dedizione 24 ore su 24.

 

Ad ottobre  2009, dopo ripetuti contatti con il Vescovo attuale (Mons Betori) e con quello precedente  Don Alessandro ha celebrato il matrimonio religioso fra Sandra e Fortunato: Sandra, nata donna in un corpo di maschio, dopo una vita difficilissima ed esperienze terribili, trenta anni fa si è operata, ha ottenuto la modifica del suo stato civile e  nel 1983 si è sposata civilmente con Fortunato. Da tempo Sandra chiedeva di poter benedire la sua unione anche davanti a Dio e Don Alessandro  ha celebrato il matrimonio religioso, in piena obbedienza, come lui dice, al Vangelo, quel Vangelo al quale cerca di essere fedele e  che sicuramente da sempre ha riconosciuto in Sandra una donna.

 

Ventiquattro ore dopo il Vescovo aveva già provveduto a rimuovere Don Santoro dall'incarico di Cappellano delle Piagge e a mandarlo in "esilio" per "riflettere e pregare" perché il suo comportamento era stato di scandalo per la comunità cristiana e con l’obbligo di non frequentare la Comunità. Questo a provocato grande sconcerto e dolore in molte persone a Firenze e altrove dove la Comunità è molto conosciuta. Anche per la Comunità sono stati mesi  molto sofferti, ma ha cercato quotidianamente con coraggio e determinazione di portare avanti il proprio lavoro, il proprio impegno.   

 

Ad aprile del 2010 la Comunità ha potuto riabbracciare Don Alessandro che è tornato a vivere alle Piagge, dove ora, ogni giorno, prova a dare testimonianza della sua fedeltà al Vangelo, continuando il suo lavoro nelle varie cooperative e attraverso l’incontro con le tante persone che arrivano al Centro Sociale .

 

www.comunitadellepiagge.it

 

 ------------------------

 

 

Jacques Gaillot nous parle de la Communauté des Piagge

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  100_5525.JPG

 

 

 

 

  -------------

 

 

Les photos sont arrivées !

 

 

 

 

 

 

------------------------------------

 

Voir aussi :

 

 

http://anotherdaylight.wordpress.com/2009/11/30/au-nom-de-dieu-lamour-en-reponse-au-pharisaisme/

 

http://www.tetu.com/actualites/international/un-pretre-italien-celebre-un-mariage-juge-contre-nature-par-leglise-15753

 

 

don-alessandro-santoro.jpg

 

 

 

 

L'ultima Messa di Don Santoro

 

 

Partager cet article

Repost 0
Published by partenia-au-dela-des-frontieres - dans Actions Europe
commenter cet article

commentaires

Présentation

  • : Le blog de partenia-au-dela-des-frontieres
  • Le blog de partenia-au-dela-des-frontieres
  • : Un espace pour échanger sur nos convictions parteniennes.
  • Contact

Texte Libre

Inscrivez-vous à la newsletter !

Vous inscrivez votre adresse électronique dans la case prévue à cet effet, ci dessous. Et vous recevez un mail à chaque nouvelle parution.

Recherche